Presentato a Levico Terme il V Pulcino d'Oro Il Progetto solidale al fianco della Fondazione Pupi di Javier Zanetti

11 Giugno 2019

Il Pulcino d’Oro è pronto a scendere in campo con le finali Internazionali. Nell’elegante cornice del Grand Hotel Imperial di Levico Terme, in una gremita sala Franz Josef, è stata presentata la quinta edizione del Torneo Internazionale Pulcino d’Oro. Quattro giorni all’insegna del calcio giovanile, alla presenza di 48 squadre, di cui 12 professionistiche, con autentici top club a livello mondiale, e 36 dilettantistiche, impegnate sui campi di quattro centri sportivi, con mille baby calciatori della categoria Pulcini, che daranno vita a 336 partite. Sono questi i numeri dell’ultimo atto dell’edizione 2019 del Torneo Internazionale Pulcino d’Oro che, da giovedì 13 giugno a domenica 16 giugno, animerà il Trentino, in particolare la Valsugana, con Levico Terme che sarà il cuore pulsante della kermesse.

Dopo la presentazione dell’intera manifestazione a Milano, alla sede della Gazzetta dello Sport il 7 febbraio, e quella nella sede di Trentino Marketing a Trento mercoledì 5 giugno, il comitato organizzatore ha presentato l’evento al territorio della Valsugana.

Il presidente dell’Unione Sportiva Levico Terme Sandro Beretta spiega: «Il Pulcino d’Oro è un grande Progetto, una grande sfida. È un progetto che ruota intorno alle tre parole chiave Sport, Bambini e Solidarietà. Quest’anno abbiamo appoggiato la causa della Fondazione Pupi di Javier Zanetti, campione sia in campo che fuori. Uno dei tanti obiettivi è quello di portare il mondo ad essere un posto migliore, nel nostro piccolo. Ci sono le scuole della zona, che ricoprono un ruolo davvero importante per la buona riuscita dell’evento». «Il Pulcino d’Oro ha una crescita super vivace, quasi difficile da gestire – conclude Beretta -. In soli quattro anni è diventato uno degli eventi sportivi di calcio per bambini più importanti in Italia e quest’anno ci sarà anche la diretta delle finali su Sportitalia. Noi non vogliamo tenerlo nostro, il Pulcino è di tutti cercando di fare rete».

Quest’anno la kermesse ha allargato i propri orizzonti con la grande novità del 2019: le fasi regionali. La forte richiesta di società, sempre più numerose (addirittura 224), ha portato il Pulcino ad un ulteriore, robusto, impegno sul piano organizzativo, cercando e scegliendo, per struttura e qualità, delle Società Partner in tutta Italia per realizzare i Tornei regionali. «La novità di quest’anno sono i Tornei Regionali e sono andati davvero molto bene – aggiunge Renzo Merlino, presidente del comitato organizzatore del Pulcino d’Oro -. Abbiamo girato tutta l’Italia per scegliere le società partner alle quali affidare lo svolgimento dei Tornei Regionali e non è stato facile. Abbiamo dato l’opportunità a queste squadre di utilizzare il logo, il format del Torneo Regionale, tutto questo per portare più qualità alla fase finale di Levico Terme. Inghilterra? Il frutto di due anni di lavoro, siamo stati in un centro stupendo e la cultura dello sport inglese è davvero straordinaria, molto diversa da quello a cui siamo abituati noi».

Sport, Bambini e Solidarietà sono le parole chiave del Pulcino d’Oro, che ha l’ambizioso obiettivo di intrecciare all’adrenalina dell’agonismo e della sfida sportiva, anche e soprattutto la condivisione di valori positivi e lo spirito educativo del gioco di squadra.

Il nuovo sindaco di Levico Terme Gianni Beretta ha aggiunto: «Il Pulcino d’Oro è una realtà incredibile, con il volontariato che ricopre un ruolo fondamentale, in una macchina organizzativa incredibile, basata su valori positivi. I ragazzi saranno una delle componenti più importanti di questa manifestazione, sono la faccia più bella di questo evento. Sport, turismo e scuola: elementi importanti per tutta la comunità».

«Circa 6000 presenze dietro al Pulcino d’Oro in quattro giorni. Gli eventi sportivi si stanno confermando come uno dei tasselli fondamentali dell’offerta turistica della nostra valle, oltre che della sua promozione» commenta Roberto Crivellaro, vicepresidente dell’Apt Valsugana Laghi Lagorai.

«La nostra valle ha bisogno di picchi di eccellenza, per far da traino a tutto il contesto. Il Pulcino d’Oro fa questo» ha sottolineato Franco Senesi presidente della Cassa Rurale della Alta Valsugana. «Noi accompagniamo le iniziative che hanno dimostrato nel tempo valori importanti e serietà. Ci teniamo che il Pulcino d’Oro abbia successo perché riflette i valori che noi solitamenteesportiamo» ha rimarcato Rudi Oss, presidente di Dolomiti Energia, nostro official sponsor.

Roberto Paccher, presidente del Consiglio Regionale, ha concluso: «Quello del Pulcino d’Oro è un modello da seguire, non solo a livello locale. È una vetrina che ci permette di avere grandi squadre, che permette ai nostri giovani di vedere le grandi società come Juventus, Inter e Roma da vicino»