Che successo il Pulcino d’Oro nel Lazio! È partita dalla città di Fiumicino la settima edizione

12 Aprile 2022
Torneo-Regionale-Pulcino-dOro-Lazio-23-1280x720.jpg

Il Pulcino d’Oro ha preso il volo. Il Torneo Regionale del Pulcino d’Oro nel Lazio, a Fiumicino, Roma, ha dato il via alla galoppata di eventi legati alla kermesse e ora la rincorsa è davvero senza fiato. Sabato 9 e domenica 10 aprile nella città di Fiumicino si sono sfidati i giovani talenti di sedici squadre della Regione Lazio ed è stato un trionfo di colori, di gioia e di valori positivi. Tanto talento in campo, ma anche grande correttezza, ritmo di gioco e soprattutto rispetto delle regole. L’evento, andato in scena nella Capitale, ha aperto la serie di tappe regionali che, da qui alla metà del mese di maggio, faranno da anteprima alla fase Internazionale del Pulcino d’Oro, in programma sui campi di Levico Terme, Borgo Valsugana e Caldonazzo, in Trentino dal 16 al 19 giugno, a cui prenderanno top club italiani, europei e sudamericani.

La settima edizione sarà spettacolare, più internazionale che mai, dal livello estremamente alto e le novità dell’evento calcistico legato ai talenti della categoria Pulcini sono molteplici. Ad aprire l’elenco delle 48 squadre iscritte al Torneo Internazionale sono i club italiani più titolati Juventus, Inter e per la prima volta il Milan, oltre alle formazioni della Capitale Roma e Lazio. Dal Portogallo ritornano i talentuosi ragazzi dello Sporting Lisbona mentre dall’Olanda arriveranno per la prima volta le giovani promesse del PSV Eindhoven. Ma la vera sorpresa della settima edizione sarà il Palmeiras, squadra brasiliana che ha trionfato negli ultimi due anni in coppa Libertadores (massima competizione calcistica sudamericana per squadre di club, equivalente alla Champions League in Europa). Assieme ai baby talenti di questi top club, arriveranno in Trentino, in Valsugana, circa 1.000 giovani promesse di 9 e 10 anni che daranno vita a più di 300 partite. Uno degli aspetti che contraddistingue il Torneo Internazionale Pulcino d’Oro è quello di offrire l’opportunità al grande mondo del calcio dilettantistico di confrontarsi con l’ambito professionistico, creando i presupposti per un momento di scambio e di crescita, sia sotto il profilo umano che dal punto di vista più strettamente sportivo. La forte richiesta di partecipazione ha spinto il Comitato Organizzatore presieduto da Sandro Beretta e Renzo Merlino ad impegnarsi per il secondo anno nei Tornei Regionali, scegliendo per struttura e qualità Società Partner in grado di gestire questa tipologia di evento.

 

Nella tappa della Regione Lazio, a Fiumicino, la società Fiumicino SC26 dei presidenti Alessandro Perocchi e Simone Munaretto, con il suo staff coordinato da Roberto De Cosmi, ha saputo interpretare lo spirito del Pulcino d’Oro, dimostrandosi collaboratore ideale. La soddisfazione del presidente del Comitato Organizzatore Renzo Merlino la si evince dalle sue parole: «A Fiumicino è stato un evento di grande qualità, sia per il livello del gioco visto sui campi sia per l’organizzazione di tutto, sono estremamente soddisfatto. Mi complimento con la nostra Società Partner Fiumicino SC26, in special modo con Roberto De Cosmi, che ha saputo interpretare al meglio il lavoro. Non solo, ringrazio per la professionalità preziosi collaboratori come Alessandro Buzzi che ha seguito tutta la delegazione degli arbitri e Andrea Ferdenzi, Direttore Tecnico».

Il Pulcino d’Oro è stato alzato in cielo dalla Fiumicino SC26, che ha saputo avere la meglio dell’Accademia Roma e del Tor Tre Teste, con l’Accademia Gialloazzurri a completare il raggruppamento. Il Pulcino d’Argento ha visto l’Unione Sportiva Samagor prevalere sull’Atletico Lodigiani, sulla Vigor Perconti e sulla Scuola dei Leoni. Il Trastevere si è guadagnato il successo del Pulcino di Bronzo, con il Circolo Canottieri Roma al secondo posto, con l’Atletico Roma terzo e con il San Paolo Ostiense quarto. Il Pulcino Gialloblù è stato vinto dalla Totti Soccer Academy – scuola calcio della leggenda della Roma Francesco Totti, – davanti a Civitavecchia, Fonte Meravigliosa e Ledesma Academy, scuola calcio dell’ex capitano della Lazio Ledesma.